16 giugno | Versamenti per Unico e Irap 2016

di Redazione
03 giugno 2016 | ore 12:24

Secondo quanto riporta FiscoOggi.it, il 16 giugno è l’ultimo giorno utile per effettuare, senza alcuna maggiorazione, i versamenti (unica soluzione o prima rata) delle imposte risultanti dalle dichiarazioni annuali delle persone fisiche e delle società di persone. L’importo del saldo Iva 2015 deve essere maggiorato dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2016 – 16/6/2016. Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 telematico. I non titolari di partita Iva possono anche presentare l’F24 presso banche, agenzie postali e concessionari. Questi i codici tributo da indicare:

•    4001    Irpef – saldo
•    4003    addizionale all’Irpef – acconto prima rata (art. 31, c. 3, Dl 185/2008 – "tassa etica")
•    4005    addizionale all’Irpef – saldo (art. 31, c. 3, Dl 185/2008 – “tassa etica”)
•    4033    Irpef acconto – prima rata
•    1840    imposta sostitutiva su locazioni abitative ("cedolare secca") – acconto prima rata
•    1842    imposta sostitutiva su locazioni abitative ("cedolare secca") – saldo
•    3800    Irap – saldo
•    3812    Irap acconto – prima rata
•    3801    addizionale regionale all'Irpef
•    3843    addizionale comunale all'Irpef – autotassazione – acconto
•    3844    addizionale comunale all'Irpef – autotassazione – saldo
•    1683    contributo di solidarietà
•    1790    imposta sostitutiva sul regime forfetario – acconto prima rata
•    1792    imposta sostitutiva sul regime forfetario – saldo
•    1793    imposta sostitutiva per i "nuovi minimi" – acconto prima rata (art. 27, Dl n. 98/2011)
•    1795    imposta sostitutiva per i "nuovi minimi" – saldo
•    4041    imposta sul valore degli immobili situati all’estero (Ivie), a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – saldo
•    4044    imposta sul valore degli immobili situati all’estero (Ivie), a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – acconto prima rata
•    4042    imposta sul valore degli immobili situati all’estero (Ivie), a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – Società fiduciarie – saldo
•    4046    imposta sul valore degli immobili situati all’estero (Ivie), a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – Società fiduciarie – acconto
•    4043     imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero (Ivafe) dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – saldo
•    4047     imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero (Ivafe) dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – acconto prima rata
•    4200    acconto imposte sui redditi soggetti a tassazione separata
•    1100    imposta sostitutiva su plusvalenza per cessione a titolo oneroso di partecipazioni qualificate
•    6099    versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale
•    6494    studi di settore – adeguamento Iva
•    4726    studi di settore – maggiorazione 3% adeguamento.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Pignoramento auto e divieto di circolazione: occhio alle novità

Le azioni che esploderanno grazie a Millennials e Centennials

Rc Auto, il governo taglia i risarcimenti per incidenti

Forse ti può interessare

18 luglio | Contribuenti Iva, quinta rata da versare

18 luglio | Ultimo giorno per regolarizzare i versamenti

15 luglio | Iva, scatta la fatturazione differita