Avete smarrito il pin dell’Inps? Ecco come recuperarlo

di Redazione
17 novembre 2016 | ore 10:58

La procedura per recuperare il PIN dell’INPS smarrito o dimenticato è piuttosto semplice e chiara e la spiega il sito www.forexinfo.it.

Basta accedere alla pagina del servizio di ripristino del PIN sul portale dell’Istituto Nazionale Previdenza Sociale www.inps.gov.it. nella sezione dedicata al come fare per ottenere e gestire il PIN, al link per recuperare il pin smarrito viene chiesto quanto segue:

  • codice fiscale
  • numero di cellulare, email e PEC, posta elettronica certificata (almeno una tra queste ultime due)

Si tratta di informazioni che hai già fornito in precedenza, quando hai fatto la prima registrazione.

Ricorda: se hai fornito solo un contatto puoi aggiungerne un altro chiamando il Contact Center INPS al numero verde 803 164 da rete fissa. Oppure dal numero a pagamento 06 164164 con il cellulare.

Se i dati inseriti sono corretti e corrispondono a quelli già in possesso dell’INPS all’indirizzo di posta indicato in pochi minuti ti arriva una mail in cui c’è scritto:

Gentile signore/signora TUO NOME E COGNOME per ripristinare il PIN può richiamare il link seguente, oppure copiarlo nella barra degli indirizzi del browser, per inserire le informazioni richieste a conferma dell’operazione: https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/jsp/smarrimento/smarrimentoCF.jsp
Il codice di ripristino da utilizzare è: XXXXXXXX” Cliccando sul link comparirà una maschera, nella quale occorre inserire il codice fiscale e il codice di ripristino indicato nella email
.”

Ma il codice di ripristino, dov’é?
Il nuovo PIN INPS ti arriva in due pezzettini e in due modi diversi per ragioni di sicurezza:

  • la prima parte del PIN di ripristino – 8 caratteri – arriva al tuo cellulare con un SMS
  • la seconda parte del PIN di ripristino – altri 8 caratteri – arriva con una mail all’indirizzo di posta elettronica.

Così entri in possesso del nuovo PIN INPS composto da 16 cifre da usare anche subito.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn2Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Tasi in arrivo, più cara per chi ha figli e rendite catastali basse

Da oggi scatta la riforma e il condominio cambia pelle

Cartelle Equitalia, sanatoria e rateazione: come fare domanda

Forse ti può interessare

Gestione separata: quando è possibile ricevere la pensione anticipata?

Errori per una pensione su quattro, ecco come ottenere il rimborso

I 10 migliori Paesi dove godersi la pensione