Assegno bancario, ecco con quali banche costa meno

di Redazione
27 ottobre 2016 | ore 15:50

L’assegno bancario è un titolo che indica un ordine pagamento emesso grazie a un accordo tra un istituto di credito e un suo cliente. In altre parole, chi è titolare di un conto può emettere un assegno a favore di un terzo, e così facendo comunica tacitamente alla propria banca di pagare la somma indicata utilizzando il denaro depositato. Ma chi fa pagare, oggi, questa operazione, che anche nel periodo del banking online rimane popolare per la sua comodità? Se lo è chiesto SosTariffe.it, che ha indagato le banche più convenienti.

Hello! Money è il conto corrente di Hello Bank!, del gruppo BNP Paribas. Non ha un canone annuo e l’imposta di bollo è gratuita. Include anche un buono Amazon da 150 euro alla sottoscrizione. Con Hello! Money, oltre all’assegno è gratuito anche il bonifico online, così come il canone della carta di credito. Gratuiti anche il prelievo pressi gli ATM delle altre banche e all’estero. A pagamento, con Hello! Money ci sono invece le ricariche della carta prepagata (3 euro) e il bonifico quando effettuato allo sportello di una filiale (4.50 euro).

Anche Conto Corrente Arancio di ING Direct non fa pagare l’assegno, e si tratta di uno dei più noti conti a zero spese attualmente disponibili per gli utenti: sono infatti gratuiti il canone annuo, l’imposta di bollo, i bonifici online e allo sportello, il canone della carta di credito, il prelievo all’estero e su ATM di alta banca, il prelievo allo sportello.

Assegno gratuito pure con il conto corrente Webank, che oltre a una serie di servizi gratuiti (canone annuo, imposta di bollo, bonifici online, prelievi all’estero e su altri ATM) regala anche 120 euro di buoni carburante. In più, anche 1000 euro in commissioni trading gratuite ed esenzione dell’imposta di deposito fino a 1000 euro.

Discorso analogo per CheBanca!: gratuiti il bonifico online, il canone della carta di credito, il costo dell’assegno singolo, il prelievo all’estero, il prelievo da Bancomat di altri istituti di credito. Sono invece a pagamento le operazioni allo sportello, come il bonifico e il prelievo (entrambi con una commissione di 3 euro). CheBanca! regala inoltre ai suoi nuovi correntisti anche 100 euro su ePrice o Zalando oppure 1 anno di cinema con Stardust.

Per Fineco, che non fa pagare per gli assegni, i bonifici online e agli sportelli, per il canone annuo e l’imposta di bollo, il trading online e il prelievo dagli ATM di altre banche, le uniche spese sono rappresentate dal prelievo allo sportello (2,95 euro) e dal canone della carta prepagata (5,95 euro).

Non si discosta nemmeno YouBanking, che con il suo conto corrente (gratuiti l’imposta di bollo e il canone annuo) include anche i bonifici online, il canone della carta di credito, il trading online, gli assegni; a pagamento invece il prelievo allo sportello (1 euro) e il bonifico allo sportello (sempre 1 euro).

Il Conto Adesso di Cariparma (tra quelli che regalano un buono di Amazon, in questo caso da 200 euro) ha la particolarità di offrire prelievo gratuiti anche in Francia, mentre nel resto dell’UE il costo è di 2 euro e 10. L’assegno è tra le operazioni gratuite, insieme al bonifico online, il canone della carta di credito, il trading online. A pagamento invece il prelievo ATM da altra banca, dopo il 24esimo (2,10 euro l’uno), la carta prepagata (canone da 1 euro), il bonifico allo sportello (5 euro), il prelievo allo sportello (2 euro), la ricarica della prepagata (50 centesimi).
Le banche che fanno pagare l’assegno

Il conto Websella.it di Banca Sella ha il canone annuo e l’imposta di bollo gratuiti, ma fa pagare per ogni assegno 10 centesimi; il canone della carta prepagata, invece, è di 11 euro. Questo conto, operativo anche tramite social 24 ore al giorno, offre i bonifici online gratuiti, i prelievi all’estero (UE) gratuiti, i bonifici allo sportello gratuiti, così come i prelievi presso ATM di altre banche e la ricarica della carta prepagata.

A pagamento gli assegni anche con Conto Italiano Online di Monte dei Paschi di Siena (20 centesimi l’uno). Il conto non ha canone annuo ma il canone della carta di credito è pari a 30 euro; gratuiti bonifici online e allo sportello, a pagamento il prelievo presso ATM di altre banche (2 euro), il prelievo all’estero (UE, 2 euro), il prelievo allo sportello (5,20 euro).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Gli incidenti stradali in Italia costano fino a 31 miliardi l’anno

Pagamenti via smartphone sorpasseranno le carte di credito

Le pensioni medie aumentano di 283 euro

Forse ti può interessare

Marcello Marchesi e la presenza di Dio