C’era una volta Yahoo. Ora non c’è più…

di Raffaello Mascetti
12 gennaio 2017 | ore 09:29

Yahoo lo ha ammesso: Verizon Communications potrebbe mandare in fumo o rinegoziare il piano da 4,8 miliardi di dollari siglato nel luglio 2016 per l’acquisto degli asset core del gruppo tecnologico colpito da due attacchi hacker record. Ciò conferma quanto ipotizzato dal mercato e fatto capire dal colosso newyorchese delle telecomunicazioni, che sta valutando il reale impatto di intrusioni informatiche illecite che hanno colpito complessivamente 1,5 milioni di account. Eppure Yahoo sembra credere di riuscire a chiudere un’operazione che riguarda siti come Yahoo Sport, Yahoo Notizie e Yahoo Finanza, ma anche il motore di ricerca omonimo, il servizio di email, la piattaforma per immagini Flickr e il blog Tumblr. E infatti ha già preparato il nome di quello che sarà rimasto di Yahoo dopo la cessione: Altaba.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Tutti pazzi per la 500: all'asta il modello del 1959

La Roma sbarca negli Usa: su NBC nuovo show sui giallorossi

Ben Ammar, possibile la quotazione in Asia del Milan