Come deve comportarsi con il canone tv chi studia o lavora fuori sede

di Redazione
10 gennaio 2017 | ore 10:00

Sono in tanti gli studenti o lavoratori fuori sede che hanno affittato una casa, acquistato una televisione che si chiedono se anche per loro è previsto il pagamento del Canone Rai 2017 oppure se possono beneficiare dell’esenzione dal pagamento della tassa.

I fuori sede devono pagare il Canone Rai? No, studenti e lavoratori che non sono residenti nel luogo dove hanno fissato il proprio domicilio non sono dovuti al pagamento della tassa che verrà addebitata nelle bollette dell’energia elettrica del 2017.

Nella normativa di riferimento pubblicata sul sito della Rai si legge che:

“il canone è dovuto una sola volta per ciascun nucleo familiare in relazione alla fornitura elettrica dell’immobile ove si è stabilita la residenza anagrafica.”

L’indicazione è chiara: ogni nucleo familiare è tenuto al pagamento di un solo Canone Rai e pertanto se per il 2017 avete stabilito il vostro domicilio in un’altra città non sarete obbligati al pagamento della tassa. La regola generale stabilisce quindi che l’addebito dell’importo si collega al concetto di residenza e non tanto al possesso di televisione.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Lira-euro: ecco la nuova possibilità di cambio valuta

Fisco, per bloccare le “cartelle pazze” di Equitalia basta un clic

Partita l'operazione redditometro

Forse ti può interessare

Sconto Canone Rai, a rischio i diritti tv sulle partite di calcio

Ultimi giorni per chiedere l’esenzione del pagamento del canone Rai

Nuova truffa sul Canone tv, attenzione ai siti contraffatti che chiedono dati e soldi