Fondi immobiliari, in Italia il patrimonio diretto sfiora i 50 miliardi di euro

di Redazione
21 giugno 2013 | ore 08:06

IL PATRIMONIO MONDIALE – Il patrimonio mondiale dei fondi immobiliari è cresciuto del 9,7% nel 2012 attestandosi a 1.700 miliardi di euro, e per il 2013 è prevista un'ulteriore crescita. Mentre per quanto riguarda l’Italia, il patrimonio direttamente detenuto si sta avvicinando al traguardo di 50 miliardi di euro. È quanto emerge dal rapporto 2013 di Scenari Immobiliari, in cui si evidenzia che alla fine dell’anno scorso i fondi italiani gestivano un patrimonio diretto di 47,3 miliardi, contro 46,4 miliardi del 2011.

IN AUMENTO IL NUMERO DI FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA – Il Nav (valore del patrimonio netto) dei 358 fondi attivi ha raggiunto invece i 37 miliardi di euro (+2,5% annuo) e per fine 2013 si stima un ulteriore incremento del 3%, a oltre 38 miliardi (senza considerare gli annunciati fondi del settore pubblico). In aumento anche il numero dei fondi operativi, che diventeranno 370 entro l'anno. Cala invece il rendimento che ha segnato un -1,8% nel 2012 contro un +0,7% del 2011, una performance dovuta “sia alle perdite derivanti dalle valutazioni degli esperti indipendenti sia, soprattutto, agli effetti dell'Imu sugli immobili d'impresa” spiega lo studio.

I DATI A LIVELLO EUROPEO – A livello europeo invece il numero dei fondi immobiliari nel 2012 è salito a 1.220 e il Nav a circa 350 miliardi di euro (+5,4% sul 2011), ma con un rendimento medio in calo dal 2,3% all'1,3%. Alla fine del 2015, secondo le previsioni dei responsabili dei principali fondi immobiliari europei, potrebbero essere operativi circa 1.400 fondi, con un Nav complessivo intorno a 410 miliardi di euro (+17,4% sul 2012).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Tenaris e il lusso ripartono, Eni trema

Qualche vendita a Milano e Madrid

Milano evita il segno meno, Mediobanca si mette in luce