Ecco le debuttanti di Borsa più chiacchierate del 2017

di Redazione
09 gennaio 2017 | ore 09:38

Secondo l’ad di Borsa Italiana Raffaele Jerusalmi saranno circa 30 le società che daranno il via ad un’IPO nel 2017. Vediamo quali sono le operazioni più chiacchierate.

Ferrovie dello Stato 2017
Tra tutte le IPO in programma a Piazza Affari quest’anno, certamente la più importante è la quotazione in Borsa di Ferrovie dello Stato. L’operazione prevede un minimo del 30% della società quotata in Borsa e la scadenza è il 1° settembre 2017, anche se l’obiettivo principale è quello di dare il via all’IPO di Ferrovie prima dell’inizio di questa estate.

Eataly 2017
Il 2017 sarà anche l’anno dell’IPO di Eataly, società specializzata nell’agroalimentare italiano nata dall’idea di Oscar Farinetti, anche se il suo ingrasso in borsa potrebbe essere ritardato ad inizio 2018.
Non sono ancora disponibili ulteriori dettagli circa la quotazione su Borsa Italiana della società di alimenti Made in Italy più famosa al mondo.

Avio 2017
Sono già noti alcuni dettagli dell’IPO di Avio, che avverrà entro il mese di marzo 2017 nel segmento Star di Borsa Italiana. La società opera nel settore della tecnologia di trasporto nello spazio.

Unieuro 2017
Anche Uniero potrebbe essere protagonista delle IPO su Borsa Italiana nel 2017. La società, specializzata nella vendita al dettaglio di prodotti di elettronica e elettrodomestici, quoterà parte della sua capitalizzazione totale a Piazza Affari ma non sono ancora note le tempistiche, né tantomeno la conferma ufficiale.

Poste Italiane: in arrivo la seconda tranche
Il 2017 ospiterà, tra la altre, anche la seconda tranche di IPO che vedrà il collocamento di un’altra porzione della società di Poste Italiane.

Telesia 2017
Telesia ha già le idee chiave sulla sua IPO nel 2017: l’azienda, specializzata nei sistemi di videoinformazione e di proprietà al 100% di Class Editori, ha già provveduto alla presentazione della domanda per la quotazione al segmento Aim di Borsa Italiana.

Furla 2017
Anche il comparto lusso potrebbe dare il benvenuto ad una nuova società con l’IPO di Furla, azienda specializzata in pelletteria d’alta qualità. L’ingresso in borsa potrebbe avvenire nel 2017 come nel 2018, ma Furla si è già preparata alla quotazione facendo entrare tra gli azionisti la Tamburi Investment Partners (Tip) per guidare al meglio la quotazione – la famiglia Furlanetto mantiene comunque la quota di maggioranza. Tuttavia, l’azienda non sembra avere alcuna fretta nel dare il via alla sua IPO nel corso del 2017.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn1Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Giornata positiva per azioni, oro e petrolio, deboli i T-bond

La Bce lascia tutto come prima

Tagliabue (Pioneer Investments Italia): "In Italia la chiave ora è la crescita"