Rottamazione cartelle Equitalia, c’è ancora poco tempo

di Redazione
20 aprile 2017 | ore 12:12

Conto alla rovescia per la possibilità di per richiedere a Equitalia della riscossione la rottamazione delle cartelle esattoriali emesse dal 2000 al 2016. Il 21 aprile, infatti, scade il termine per presentare l’istanza di adesione. La “Dichiarazione di adesione alla definizione agevolata” deve essere presentata dal contribuente con il modulo DA1 direttamente agli sportelli di Equitalia oppure inviata insieme a una copia del documento di identità alla casella e-mail/pec della Direzione Regionale di Equitalia – Servizi di riscossione di riferimento.

I contribuenti che hanno già presentato una dichiarazione di adesione per debiti relativi al periodo 2000-2015 e vogliono integrarla con gli importi affidati a Equitalia nel 2016 possono presentare una nuova dichiarazione integrativa utilizzando lo stesso modulo DA1 indicando le nuove somme che intende definire. La definizione agevolata offre ai contribuenti l’opportunità di estinguere il proprio debito con l’Agente della riscossione, usufruendo di uno sconto sulle somme dovute.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Bollo virtuale: dichiarazione annuale in scadenza

Assicurazioni auto e moto: in Italia si paga più che in tutta Europa

Al via la nuova emissione del Btp Italia, ecco perché conviene sottoscriverlo

Forse ti può interessare

Rottamazione cartelle Equitalia: al via la seconda fase

Equitalia: la rottamazione cartelle funziona anche con bancomat

Equitalia, arriva Contotax: il contatore online dei debiti col Fisco