Stai scegliendo un conto deposito? Ecco come lo usano gli altri risparmiatori italiani

di Redazione
16 febbraio 2017 | ore 13:25
Confrontaconti.it ha stilato l’Osservatorio sui Conti di Deposito e sui Conti Correnti.
Ecco le principali evidenze emerse:
– Gli italiani che nel corso del primo mese del 2017 hanno preferito utilizzare i conti di deposito tra i vari strumenti bancari sono principalmente over 55.
– L’importo depositato sui conti di deposito per il 28,7% degli utenti è stato oltre i 50.000 €, in diminuzione rispetto al primo semestre 2016, nel quale la percentuale registrata è stata del 30,7%.
– Inoltre, la maggioranza degli utenti (75%) ha preferito un deposito di tipo non vincolato rispetto a quello vincolato (25%).
– Il 59,7% delle richieste di conti di deposito ha interessato un investimento di durata compresa tra i 7 mesi e 1 anno l’importo medio dei conti di deposito per età degli utenti si è attestato intorno ai 48.002€ per la fascia d’età 41-55 anni, in aumento rispetto al primo semestre 2016 (44.367€).
– Per quanto riguarda i conti correnti è emerso che gli italiani hanno utilizzato maggiormente i canali online (50,2% dei richiedenti) rispetto alle sole filiali (9,6% dei richiedenti) e che il saldo medio dei conti correnti nel primo mese del 2017 si è attestato a 11.643€, in diminuzione rispetto al primo semestre 2016 (13.565€).
– Infine, a livello di localizzazione geografica sia per quanto riguarda i conti di depositi  (68,7%) sia per i conti correnti (72,2%) le richieste si focalizzano maggiormente nel Nord Italia.
Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Trading online, poche operazioni ma buone

Cosa succede se gli obbligazionisti subordinati Mps non convertono a sufficienza?

Gli analisti tagliano Fiat e Saipem, promozione per Buzzi e Recordati

Forse ti può interessare

Attenzione. Dal 1 marzo scatta la nuova norma sugli interessi. Ecco cosa succede

La paura fa 83. Corsa a ingrassare i depositi nelle banche

Prelievi in banca: come evitare i controlli del fisco