Tutte le date che possono far tremare le Borse

di Raffaello Mascetti
17 febbraio 2017 | ore 10:15

Il 2017 sarà un anno elettorale nell’Europa che conta. Ecco le date degli appuntamenti con le urne che potrebbero generare, a secondo dei loro esiti, movimenti negativi o positivi sui mercati.

Si comincia mercoledì 15 marzo con le elezioni generali in Olanda.

Domenica  26 marzo la Germania scalda i motori con le elezioni regionali in Saarland a cui faranno seguito domenica 7 maggio quelle in Schleswing-Holstein, poi la domenica successiva, il 14 maggio, quelle in Nord Reno-Westfalia.

Per venerdì 1 settembre sono invece fissate le elezioni generali che dovranno decidere il destino politico della Merkel insediata dai socialisti guidati da Schulz.

La Francia domenica 23 aprile celebrerà il primo round delle elezioni presidenziali che dovranno scegliere i due candidati tra i quattro principali (Le Pen, Hamon, Fillon e Macron) che andranno al ballottaggio di domenica 7 maggio.

Infine nel secondo e terzo week end di giugno,. come tradizione, ci saranno i due turni delle politiche, altrettanto importanti per eleggere il Parlamento con il rischio però che il presidente eletto non abbia poi una maggioranza netta.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn7Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Mourinho torna all’Inter

Il Dizionario del Diavolo: Junk bonds

Royal Baby, per i bookmaker inglesi un affare milionario

Forse ti può interessare

Elezioni francesi, passano il turno Macron e Le Pen

Francia, chi vincerà al ballottaggio conta poco

E se vincesse la Le Pen? Ecco quali sarebbero le conseguenze per gli investitori