A Ubi basta un euro per Etruria, Banca Marche e CariChieti

di Redazione
12 gennaio 2017 | ore 09:06

Il consiglio di sorveglianza di Ubi Banca ha presentato l’offerta sulle tre good banks di Etruria, Banca Marche e CariChieti.

Un’offerta che ha un sapore simbolico, viso che per comperarsi tre delle quattro banche finite sotto il meccanismo di risoluzione il 22 novembre 2015 a Ubi sarà sufficiente un euro.

L’offerta prevede la cessione pro-soluto da parte dei tre istituti di 2,2 miliardi di sofferenze lorde e 0,5 di sofferenze probabili, prima del closing, atteso per il primo semestre. Ubi farà un aumento di capitale da 400 milioni, sul quale ha già siglato un accordo di garanzia con Credit Suisse e Morgan Stanley.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Il Big Match se lo aggiudica la Juventus

Una proposta di legge per lavorare solo quattro giorni a settimana

Consigli utili per sopravvivere alla festa aziendale di Natale

Forse ti può interessare

Fondo di solidarietà per gli investitori: gli indennizzi non sono tassabili

Good bank, la soluzione tarda ad arrivare

Cosa farà Gentiloni: la grana Mps e la questione banche