Arriva il primo certificato d’investimento di Banca Akros: ecco come funziona

di Gianluca Baldini
15 settembre 2016 | ore 14:17

È partita la fase di collocamento dei primi certificati d’investimento emessi da Banca Akros. L’offerta di Equity Protection certificates sarà disponibile alla clientela fino al 29 settembre, mentre l’emissione è prevista per l’11 ottobre a un prezzo iniziale di 1.000 euro.

La componente protezione
Con il certificato di Banka Akros il capitale è protetto a fronte di una minore partecipazione alla performance.  Pertanto, quando verrà rilevato il Nav del fondo (la data è l’11 ottobre), nel caso il sottostante chiuderà a un livello maggiore o uguale a quello del suo valore iniziale, il guadagno prodotto sarà pari al 40% della gestione, mentre nel caso in cui la quotazione sia minore rispetto al valore iniziale la liquidazione del certificato avverrà al suo prezzo di emissione.

La componente azionaria
Il certificato è indicizzato al Fondo AZ FUND 1 Core Brands –A (Azimut), che ha un obiettivo di ritorno assoluto positivo a medio termine da ottenersi con una strategia di tipo long/short equity. Il portafoglio del fondo è composto in via principale da strumenti finanziari quotati di natura azionaria e/o correlati a titoli azionari prevalentemente europei, con prevalenza di titoli legati a consumi, media, servizi alle imprese e distribuzione”.

Altre caratteristiche
Le  commissioni di collocamento e strutturazione sono pari all’1,60% del valore nominale.
E’ prevista la quotazione sul mercato SeDeX di Borsa italiana.
La scadenza è quinquennale (4 ottobre 2021) e non sono previste opzioni di esercizio anticipato.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Nella stessa categoria

Indici in calo ma senza panico, tiene banco la vicenda greca

Bank of America – Merrill Lynch migliora il giudizio su Ubi Banca

New York in frazionale rialzo, mentre il petrolio tira il fiato

Forse ti può interessare

Le azioni Saipem sono da comprare?

Sforbiciata degli analisti sui titoli Ferragamo